Come Avere Sotto Controllo TUTTO il Credito Concesso Ai Clienti? – un regalo per te

Come Si Fa a Conoscere Quanto Si Rischia Con Tutti i Clienti?

Se sei un imprenditore che quando vende ricorre al credito ai clienti, e se davvero hai capito che il problema del mancato pagamento è dietro l’angolo, allora leggi tutto l’articolo fino in fondo e guarda il video.

C’è una sorpresa per te!

Forse anche tu hai già avuto problemi in passato con qualche cliente che alla fine l’ha fatta franca, con la tua fornitura “in pancia” e con il “bottino in tasca”.

Diciamocelo senza troppi fronzoli: perdere soldi in questo modo è odioso!

Nessuno sopporta di buon grado di perdere soldi.

Quando si deve gestire la propria finanza aziendale certamente si mette in conto una percentuale di possibili perdite che derivano da clienti che non pagano, ma si mette in conto in una misura che sia finanziariamente accettabile e sostenibile, almeno così dovrebbe essere, no?

Questo tipo di ragionamento e questi calcoli si fanno sulla base del fatto che i clienti sono sotto controllo, li si conosce veramente bene, c’è con tutti loro un rapporto continuativo, e si tratta di una tipologia di clienti “ricorsivi” ossia che comprano con frequenza da te…  si può dare credito anche a clienti “da una botta e via” ma si deve davvero avere padronanza dei sistemi di gestione del credito per gestire il rischio.

Ma come la mettiamo quando si perdono soldi con i clienti?

Se ti è successo qualcosa di simile forse è stato con un cliente storico, un cliente di lunga data… o forse hai dato troppa fiducia ad un nuovo cliente che il tuo venditore ti ha presentato come:

“questo è un pesce grosso… ma paga a 120 giorni, tranquillo che non ci farà bidoni!”

Già, come no…

Insomma, se fai impresa nel mondo reale, dove a fine giornata si torna a casa con il cervello fuso e dove si perde il sonno per i problemi in azienda… le dinamiche del credito ai clienti le conosci molto bene già da te. Non devo essere io a spiegartele, vero?
Ci stiamo capendo.

Quante volte sembra che questi problemi riguardino solo gli altri?
Come se i clienti rischiosi siano solo della concorrenza,
mentre nel proprio portafoglio clienti ci stanno solo Clienti Selezionati.

E poi, guarda caso, ecco che arriva la doccia fredda!


Tu lo sai che il mio lavoro è specifico e specializzato in questo aspetto importantissimo della gestione del credito, sai che il mio compito è: aiutare gli imprenditori a non perdere soldi con clienti che non vogliono pagare.

Quello che sto per dirti adesso è un segreto professionale, dovrei tenerlo per me ma è ora di svelare gli altarini: molti imprenditori sono super sicuri che hanno tutta la situazione sotto controllo… su tutti i campi della loro azienda.

Che segretone ti ho svelato, eh? Ma è proprio così:

  • Pensano di avere il polso della situazione con i dipendenti;
  • Pensano di avere il controllo sul rapporto con i loro fornitori;
  • Pensano di avere il coltello dalla parte del manico anche riguardo il rapporto con le banche;
  • Pensano di avere dato credito solo a clienti che – veramente – non costituiscono un rischio.

Vedo e sento cose del genere ogni giorno, parlo ogni giorno con gli imprenditori solo di questi argomenti, conosco personalmente i punti di forza ed i punti deboli di una gestione pratica del credito commerciale, non teorica o ideale… quella che viene messa in pratica dalle imprese, sia grandi che piccole.

E dico che conosco i punti di forza e i punti di debolezza della gestione pratica del credito perché ne conosco i frutti, sia quelli buoni che quelli cattivi… e come sai anche tu: dai frutti riconosci l’albero! Quali sono i frutti?

I frutti cattivi di una errata politica sul credito sono sempre gli stessi:
MANCANO SOLDI NELLE CASSE DELL’AZIENDA!

Possiamo girare la frittata all’infinito e raccontarci la storiella che “oggi le cose sono così per tutti, che la crisi e la contro crisi, che il governo fa e non fa, che le banche sono cattive, che le multinazionali stanno spaccando le ossa al mercato e che ci si mettono anche i sindacati che rompono…”

  • Possiamo raccontarcela come ci pare ma la sola cosa che conta è questa:
    se i clienti non pagano, in azienda non entrano soldi!

Se in azienda non entrano soldi non mangia più nessuno.

Se poi la situazione di mancanza di soldi si tira troppo per le lunghe alla fine succede solo una cosa: fine dei giochi, tutti a casa (per chi gli va bene) o in mezzo a una strada!

Quando iniziano a mancare soldi per i ritardi dei clienti o perché alcuni clienti hanno proprio portato a termine con successo il loro tiro mancino, forse c’è ancora qualcuno che riesce a parare il colpo per un po’ di tempo, forse anche dando fondo alle risorse finanziarie personali… ma alla fine i conti dell’azienda devono tornare, il lavoro dell’imprenditore, diciamo come stanno le cose, si basa sui numeri.

I numeri non mentono MAI!

Ma per tutto questo c’è una soluzione, ovviamente! 

Continua a leggere e vedrai…

Parlandoti da specialista posso dirti che LA COSA PIÙ DIFFICILE ma indispensabile e da fare assolutamente per organizzare un vero e proprio piano strategico per la gestione del credito in azienda è un’analisi accurata del proprio portafoglio clienti.

Di tutto il portafoglio clienti.

Non di “quel cliente non mi fido allora controllalo oppure quello è storico, quello è uno grosso… no, quello no… a che mi serve”

È una cosa che hai già fatto?
Sicuro…?
Io penso di no, ma continua a leggere che arriva il bello adesso.


Per annientare il rischio di perdere soldi con i clienti e far stare in buona salute i tuoi conti correnti

devi avere davanti tutti i numeri relativi al credito fatto ai clienti 

con il relativo grado di rischio.

Se tu, in questo momento, sapessi che il tuo portafoglio clienti è:

    • un portafoglio sano,
    • mediamente sano,
    • un po’ rischioso
    • o altamente a rischio…

non è forse vero che le decisioni che prenderesti sarebbero fondate su dati concreti e numeri certi?

Con in mano dati certi e verificati si può pensare di organizzare un’azione mirata per la sistemazione degli eventuali punti deboli: se si deve dedicare tempo e risorse per il recupero di crediti a rischio o se si deve azionare un altro meccanismo di gestione per il consolidamento dei clienti affidati.

Ecco di cosa ti parliamo in questo breve video: CreditCast ha per te una sorpresa… Enorme!

Se Sei un imprenditore che concede credito ai clienti devi guardare questo video, adesso.

Quello che devi fare dopo di ciò lo capirai da solo.

Ciao da Luca, buona visione!

clicca per guardare il video (dura meno di un cinque minuti)


P.s.

Se pensi che sia uno scherzo guarda che sei fuori strada… è tutto vero.

Ti anticipo solo una cosa che vedrai nel video, quello che ascolterai non vale né per sempre, né per tutti.
Forza, ora guarda il video e fai come ti viene detto, oppure al limite rispondi con un commento qui sotto, ma fallo subito.
Non devo essere certo io a convincerti dopo che avrai visto il video, hai già capito la sola cosa intelligente e furba che devi fare se vuoi toglierti di mezzo mille preoccupazioni e mille rischi: devi solo sperare di non arrivare troppo tardi.

Ci sentiamo presto…

Luca


Ascolta e scarica le puntate del primo ed unico podcast in Italia che parla in modo diretto e senza fronzoli inutili, di veri e propri problemi e soluzioni sul credito e rivolgendosi direttamente agli imprenditori – CreditCast: Chiacchiere Spicciole sul Problema del Credito.

Ci trovi su iTunes, su www.speaker.com/show/creditcast o su www.creditcast.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *