La prima regola fondamentale per evitare mancati pagamenti è:

La prima regola fondamentale per evitare mancati pagamenti è:

quattrocchiNON RISCHIARE DI CONCEDERE DILAZIONI DI PAGAMENTO A CLIENTI DI CUI NON PUOI FIDARTI… CHE È MEGLIO!

Chiaramente potrà sembrarti un concetto scontato, una teoria troppo facile da esprimere e poco facile da applicare… Ed hai ragione!

 

Per questo motivo questa regola viene spesso sottovalutata, se non dai importanza ai principi fondamentali (vale in qualsiasi campo) vedrai sempre che il risultato viene compromesso.

Ti prometto che l’articolo di oggi sarà breve, semplicemente perché il tempo a mia disposizione è limitato in questi giorni… ma non tratterò informazioni per me, come già sai…

Quindi, breve pausa per te: il tempo di un caffè e mezza sigaretta (che fumare fa male), una lettura attenta ma veloce a questo articolo e torna ai tuoi affari… magari con uno spunto su cui riflettere, perché no?

Rifletti su questo: quello che hai letto nel sottotitolo dell’articolo non è un principio teorico e basta… Rispondi a questa semplice domanda:

– se potessi sapere subito la situazione di un tuo cliente, sia esso un cliente nuovo (che devi ancora acquisire per il primo acquisto) sia un cliente che da tempo compra te (chiamalo cliente storico, cliente fidelizzato, cliente stabile…) e se fossi a conoscenza di difficoltà economiche, problemi che ha appena avuto con altri fornitori per mancati pagamenti, se scoprissi che la sua situazione è quella di fallire da lì a poco e che sta mettendo insieme un gruzzolo di fatture da lasciare insolute…

Forniresti anche tu la tua merce, i tuoi prodotti o un tuo servizio concedendo tempi di pagamento agevolati?

Ti faccio questa domanda perché purtroppo sento troppe volte, ogni giorno, imprenditori che mi parlano di situazioni simili…

“Se non faccio in questo modo (se non mi faccio pagare a 60/90/120 giorni) i miei clienti li perdo. Vanno dal mio concorrente che gli concede queste condizioni è non vendo più niente”

Allora mi presentano alcune loro fatture non pagate… Fatture di importi alti (anche di 50.000 €) che aspettano di essere pagate da mesi… Anni…

Un semplice controllo fatto in meno di un minuto gli presenta il quadro della situazione e…

… 90 volte su 100 il risultato è penoso!

Se quel l’imprenditore avesse fatto il controllo prima di vendere e concedere credito, avrebbe visto come stavano le cose in tempo utile ad evitare danni!

Quando gli domando “se questa analisi su questo suo cliente, fosse stata nelle sue mani mentre eravate in trattativa per concordare il pagamento… Cosa avrebbe fatto?”

Indovina che risposta ricevo:

” non avrei concesso il pagamento così dilazionato, assolutamente no! Non senza una garanzia… Avrei preferito che fosse andato dal mio concorrente a lasciare questo insoluto… Invece che prenderlo io in quel posto.”

Molto bene, sembra tutto così scontato, tutto così normale ed elementare…

Eppure ogni giorno un cliente tira il pacco ad un fornitore…

Per questo motivo ogni giorno solo in Sicilia falliscono 2 aziende: non sono escusivamente i fatturati in calo che mettono in ginocchio le aziende… Ma i mancati incassi delle già difficili vendite…

Allora vuoi continuare a fare da banca ai tuoi clienti o vuoi tornare a fare impresa, generare fatturato e utile, vuoi creare valore, vuoi pagare i tuoi dipendenti, fornitori, il tuo socio sanguisuga (lo stato), gli interessi del tuo scoperto in banca… vuoi fare la spesa anche tu se non addirittura permetterti il tenore di vita che ti meriti?

Se non capisci ancora di cosa parlo allora fai una cosa, apri i tuoi cassetti e conta quanti soldi hai da incassare…

Scommetto che appena avrai finito di fare i tuoi bei conti ti accorgerai che con quella cifra che manca, se fosse nelle tue casse, potresti toglierti una marea di impicci con fornitori e dipendenti e consulenti vari e avanzerebbero soldi sufficienti per comprarti un’auto di lusso!

Ho indovinato? Spero di no ma temo di si.

Rispondi a te stesso a questa domanda, che potrà sembrarti sfacciata, spudorata … quello che ti pare, ma leggi attentamente e riflettici un solo minuto, prendi coscienza e si sincero con te stesso:

  • stai facendo impresa o stai facendo da banca (a tasso zero, senza garanzie e senza tutela del tuo rischio) per i tuoi clienti?

Se vuoi toglierti da questo casino e iniziare a riprendere in mano le redini della tua azienda, della tua vita da imprenditore, se vuoi finalmente lasciare nel dimenticatoio quell’ansia che ti porti dietro da anni…

Se vuoi tornare a vivere sereni e non addossare sulla tua famiglia i tuoi stress e le tue preoccupazioni…

Se vuoi tornare a dormire sereno e a iniziare le tue giornate lavorative in modo da non doverti distrarre dalle cose che contanti davvero…

Se vuoi essere un imprenditore che guarda la crisi senza paura di venire risucchiato nel suo vortice…

Contattami subito e chiedimi come fare ad ottenere questo risultato… Anche se

pensi che sia impossibile…

Leggi direttamente la nuova sezione del blog dove ho raccolto alcune testimonianze e scopri cosa dicono gli imprenditori che hanno ottenuto veri risultati.

TESTIMONIANZE BLOGhttp://clientiselezionati.it/opinioni-e-testimonianze/

Tu lo sai che ci tengo a sapere la tua opinione, visto che l’argomento è delicato e per questo ti invito a lasciare il tuo commento in fondo all’articolo o a contattarmi in privato se hai bisogno di qualche approfondimento personalizzato.

Questa volta, l’articolo è stato breve, come promesso… ma ti ringrazio per aver letto ancora fino in fondo…

Buon lavoro e alla prossima

luca cappello cv

 

 

Luca

 

Se non lo hai ancora fatto, compila il modulo per iscriverti al blog e scaricare la tua copia Gratuita del primo e-book “ANALISI STRATEGICA”

[wysija_form id=”1″]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *