IL RECUPERO DEL CREDITO: MEGLIO RIVOLGERSI AD UN LEGALE O UN RECUPERATORE?

scrooge

SE LA TUA AZIENDA OFFRE AI CLIENTI PAGAMENTI POSTICIPATI RISCHIA DI NON INCASSARE UNA O PIÙ FORNITURE

MA QUESTO LO SAPEVI ANCHE SENZA CHE LO SCRIVESSI IO NEL BLOG

 

Ogni giorno migliaia di ordini (correttamente evasi facendo attenzione alla qualità del prodotto, ai tempi di consegna garantiti, alle esigenze di ciascun cliente) vengono letteralmente lasciati a marcire tra i registri dei sospesi di cassa… 

anche se accompagnati da regolare fattura

Cosa comporta il mancato pagamento di una fattura?

Istintivamente risponderai “ci rimetto capitali e merce” ed hai perfettamente ragione!

Cosa però comporta realmente oggi questo genere di evento?

Diciamo con parole molto semplici e schiette la realtà delle cose: oggi vendere non è così difficile come si è portati a pensare a causa della “crisi”… A patto che:

  • si hanno alcuni anni di presenza nel mercato

  • si sono consolidati rapporti con un certo numero di clienti nel tempo

  • il tuo prodotto corrisponde agli standard della richiesta sul mercato

  • insieme al prodotto che vendi riesci a fornire anche un servizio o un supporto

  • hai anche ottenuto una discreta percezione del tuo nome o del tuo marchio

Cosa allora definisce il problema in questo contesto di vendita?

Il problema oggi si è spostato dal Vendere all’ Incassare la vendita!

La situazione di forte presenza di concorrenza ha creato per molte aziende la necessità di trovare un motivo di distinzione tra la massa, per cui non potendo avere sempre un prodotto esclusivo o una nicchia di clientela legata per forza di cose a te, avrai visto come è diventato una esigenza (in un primo tempo) e una cattiva abitudine (nel lungo periodo fino ad oggi) dovere offrire un TEMPO per pagare il conto al cliente per rendergli più comodo lo svolgimento del lavoro.

In fondo tu sei il suo fornitore, senza la tua fornitura di 

  • materia prima

  • materiale grezzo

  • quantitativo di prodotto sfuso 

  • parti e componenti di prodotti complessi

  • materiale di consumo

  • prodotto finito da commercializzare

… insomma senza di te il cliente non può far nulla! Beh, senza di te o senza un tuo concorrente, questo è chiaro!

Così per non rimanere l’ultima ruota del carro o per riscattare il tuo posto nel mondo degli affari hai deciso che la tua differenza nei confronti dei tuoi amati “colleghi” di settore è quella di instaurare un rapporto umano tale con il cliente da non essere più percepito come il cattivo Mister Scrooge raccontato da Dickens nel famoso racconto “Canto di Natale”, sempre fissato solo sui soldi e sull’accumulare denaro a discapito anche dei poveri orfanelli…

Tu sei diventato un amico vero, un uomo corretto, giusto, capace di venire incontro al cliente anche nella difficoltà economica momentanea o che non si mette lì a fare le pulci e contare il centesimo cronometrando i tempi di pagamento… 

TUTTO QUESTO TI HA DATO SEMPRE RAGIONE: I TUOI CLIENTI SONO OGGI TUTTI FIDELIZZATI

Non hai mai avuto la sensazione che tutto questo però stava creando un certo circolo vizioso e che il tuo collaboratore nell’ufficio amministrazione stava iniziando a trovare difficoltà nel riconoscere sulla scrivania le fatture pagate, quelle in attesa di pagamento e quelle che sono già scadute da un pezzo.

Magari hai iniziato ad un certo punto della tua carriera di Imprenditore Etico a conoscere il lato oscuro del cliente: l’assegno torna indietro, il bonifico non arriva, il cliente non risponde al telefono, da qualche tempo non ricevi più il suo ordine solito…

In effetti le variabili a questo esempio possono essere anche diverse, potrebbe infatti capitare che prima dei 60 giorni che avete pattuito, facendo una fornitura ogni settimana o ogni 15 giorni, il cliente faccia un bell’ordine sostanzioso… dimmi la verità, se non ti è capitato hai visto questa scena da qualche amico imprenditore come te…

Bene, alla fine si presenta L’INSOLUTO… Mannagg’!

Tutto sembra dover portare ad una sola situazione, come diciamo noi Siciliani un po’ sgamati: AMICI E GUARDATI… il tuo amico si è perso, la tua merce si è persa, i tuoi soldi si sono persi insieme a loro!

COSA FARE? 

MI RIVOLGO AD UN LEGALE? MI RIVOLGO AD UN RECUPERATORE? 

VADO IO DI PERSONA E GLI RINFRESCO BENE LE IDEE? 

Il risultato di ciascuna di queste tre azioni ha sempre una variabile che ne determina il risultato: la reale possibilità del tuo debitore di potere pagare.

  • Se ti rivolgi al tuo legale, metti sempre in conto che dato il costo di un’azione legale vai solo quando non ci sono altre cose da fare, ossia dopo un bel po’ di tempo, forse pensando che rivolgendoti al legale, lui ha la legge dalla sua parte e quindi con la formula magica dell’azione legale riporta a casa i tuoi soldi… 

Certo, come no, lo hai fatto? Com’è andata? Hai recuperato? Se non hai recuperato quanto ti è costato anche solo tentare di farlo? In quanto tempo hai avuto l’esito?

  • Se ti rivolgi ad un recuperatore, metti sempre in conto oltre il costo della presa in carico della pratica e anche il fatto che alla fine quello che recupererai sarà da “dividere” con lui per la percentuale che avrete stabilito…

Cosa può aiutarti ad ottenere il risultato prima di scegliere a chi dare in mano la tua pratica? Ecco i 5 vantaggi che ti servono:

  1. Avere le informazioni sulla situazione patrimoniale e finanziaria del debitore PRIMA di tutti, specialmente prima di eventuali altri creditori. Specialmente se non vanti crediti privilegiati!

  2. Avere una valutazione di fattibilità da esperti analisti sulla buona riuscita di un’azione di recupero sulle basi di dati verificati e non sul parere di parte dei chi deve provare a recuperare.

  3. Fornire i dati necessari al legale o al recuperatore per attuare le dovute procedure senza che loro stessi investano tempo e denaro in più per ottenerle… 

  4. Anticipare i tempi per ottenere la messa a perdita per inesigibilità nel bilancio aziendale

  5. Gestire con consapevolezza tutte le azioni avendo il quadro globale realistico della situazione degli incagli!

SE TU POTESSI SCEGLIERE SE AVERE UN PESCE ORA O IMPARARE A PESCARE COSA SCEGLIERESTI?

Io posso esserti utile, attraverso un sistema già attuato da migliaia di aziende in Italia, a riprendere in mano la situazione delle problematiche di ieri e evitare che si ripresentino domani… ma una cosa riguarda l’oggi: Tu e cosa Tu vuoi per la tua azienda.

  • SE VUOI RIPULIRE I CASSETTI DA VECCHIE SITUAZIONI PENDENTI 

  • SE VUOI RECUPERARE TUTTO IL RECUPERABILE (COMPRESE LE IMPOSTE)

  • SE VUOI EVITARE CHE SI RIPRESENTI IN FUTURO QUESTO PROBLEMA

CONTATTAMI ORA info@clientiselezionati.it

VERRAI RICONTATTATO DA ME STESSO PER ASCOLTARE LE TUE ESIGENZE REALI E FORNIRTI LA CORRETTA CONSULENZA.

Buon lavoro e alla prossima!

Luca

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *